Progetto acqua di lago

raffreddare e riscaldare con l'acqua del lago di Zurigo

Nella sede della Delica a Meilen nel 2020 è stato messo in funzione un nuovo impianto per il raffreddamento nei processi che utilizza l'acqua del lago di Zurigo. Una volta giunta nello stabilimento, l'acqua assorbe una parte del calore generatosi nella produzione di gelati e prodotti da forno. In concreto, l'acqua viene utilizzata per la climatizzazione, i processi di raffreddamento e la refrigerazione prima di essere reimmessa nel lago. Affinché l'acqua mantenga costantemente la temperatura di 5 gradi Celsius richiesta, viene pompata dal lago a una profondità di 50 metri. Con la sua potenza di 7500 kilowatt, costituisce uno dei maggiori impianti per il raffreddamento nei processi del lago di Zurigo.

Grazie a questo progetto la Delica si avvicina sempre più al raggiungimento dei propri obiettivi di sostenibilità. Con questo impianto, nella sede di Meilen si possono avere i seguenti risparmi:

  • riduzione del 20% del consumo di acqua potabile, quantità che all'anno corrisponde a 8 piscine olimpiche;
  • riduzione del 3% del consumo di corrente, quantità corrispondente al consumo di corrente d 130 economie domestiche;
  • 690 chilogrammi in meno di refrigeranti sintetici negli impianti: così si è riusciti a dimezzare il potenziale di riscaldamento globale di tutti gli impianti di raffreddamento della sede di Meilen;
  • riduzione del consumo di gas naturale in virtù dell'uniformazione del sistema di raffreddamento e delle previste pompe di calore;
  • risparmio sulle acque di scarico;
  • ulteriori capacità di raffreddamento per nuovi impianti di produzione.

 

Per sfruttare tutta l'energia tratta dall'acqua del lago, la si utilizza anche per la produzione di calore destinato alla rete di teleriscaldamento del luogo. I proprietari degli immobili siti nelle immediate vicinanze hanno così la possibilità di rimpiazzare fonti energetiche fossili come oli combustibili o gas con una soluzione più ecologica.